NATALE CON UN “TOCCO FENG SHUI”

L’intervento feng shui è strettamente legato alle caratteristiche di ogni abitazione ed alle persone che la abitano; per questo le soluzioni corrette in un caso non sono standardizzabili e necessariamente riproponibili in altri contesti, in cui potrebbero essere inutili o inefficaci. Esistono altresì dei principi generali comunque validi e, per un perfetto clima natalizio, delle “piccole astuzie” che possono portare giovamento.

Potrebbe sicuramente essere una bella novità per parenti ed amici sapere che avete prestato una particolare attenzione alle decorazioni per le feste ed alla preparazione della casa con un “tocco feng shui”, in modo da rendere l’ambiente particolarmente piacevole ed accogliente.

Vediamo di seguito come incrementare gioia ed armonia nelle nostre case, riducendo anche lo stress delle feste.

Il simbolo del natale, indipendentemente dal credo religioso, è sicuramente l’albero. Ogni anno si ripropone la scelta tra albero vero e albero finto.

Un albero vero, a meno che non sia posto in casa temporaneamente ed in un vaso adeguato con tutte le sue radici, sarebbe da evitare.

Pure saltando tutte le validissime considerazioni sull’inutile abbattimento di alberi destinati al cassonetto, possiamo fare una riflessione che considererei “egoistica”, ma illuminante, efficace anche per chi è meno sensibile a tematiche ambientali: è scientificamente provato che le piante non sono “cose”, ma veri e propri complessi organismi viventi; esse sono in grado di percepire il pericolo, riconoscere le persone ostili, così come quelle che riservano loro cure amorevoli; sono in grado di comunicare tra loro e mettere in atto azioni volte alla autodifesa dai parassiti. Mettersi in casa un albero vero, inchiodato su due assi, a cui sono state tagliate le radici, significa mettere in casa un organismo vivente che muore lentamente, un organismo sofferente……Certamente con esso non porteremmo in casa il tipo di “energia” che vorremmo nei nostri ambienti nei giorni di festa.

L’albero dovrà essere di dimensioni adeguate all’ambiente che dovrà accoglierlo, né troppo grande, né troppo piccolo. Una volta scelto il nostro albero, dovremo scegliere una collocazione adatta.

Per motivi legati alla forma ed al colore, e quindi alle caratteristiche energetiche associate, la posizione migliore sarebbe est o sud, non in luoghi di passaggio, ma in una posizione di giusta rilevanza, essendo l’elemento di richiamo delle feste.

Nello scegliere le decorazioni che addobberanno il nostro albero, come quelle che decoreranno la casa e la tavola, dovremmo riflettere su quale è l’effetto che vogliamo ottenere: certamente vorremo allegria, apertura verso gli altri, convivialità, senso di calore e facilità di comunicazione.

I colori che più si prestano a sostenere l’armonia e le caratteristiche richieste dal clima di festa sono certamente i colori delle decorazioni tradizionali: il verde, il rosso e l’oro. A questi colori associamo benessere, crescita, dinamismo, convivialità, calore, dinamismo, comunicazione; oro e rosso in particolare sono colori “solari”, che predispongono all’apertura verso gli altri ed alla comunicazione.

I decori più “lunari”, sui toni del blu notte, bianco ed argento, seppure di moda, andrebbero utilizzati solo nel caso fossimo costretti a posizionare l’albero in un’area a nord o ovest della casa, dove si armonizzerebbero con le energie presenti. Questi colori infatti portano alla introspezione, ad avere lo sguardo verso l'interno anziché agli altri, sono colori detti “freddi” e predispongono alla rigidità anziché alla morbidezza, all’ atteggiamento amichevole ed accomodante che vorremmo sostenere nei nostri ospiti.

Quanto detto per i colori dell’albero è valido anche per la decorazione della tavola, in cui porremo un elemento centrale di richiamo. Sarebbe bene infatti predisporre un centro tavola, facile da trovare, ma anche facile e divertente da “costruire” secondo il nostro gusto. Questo elemento sarà piacevole da mantenere anche dopo il pasto, chiacchierando comodamente seduti intorno al tavolo, mangiando dolcetti, e magari giocando a tombola o a carte.

Per il centro tavola, date le sue ridotte dimensioni, sarà meno rilevante la posizione e molto invece il colore ed il materiale con cui verrà preparato.

Un’idea può essere quella di intrecciare dei piccoli rami di pino, o fissarli ad un supporto in polistirolo ad anello, e posizionare qua e là, assicurandole con fil di ferro o colla, delle piccole pigne, delle fette di arancia essiccata, delle bucce di arancia tagliate a spirale ed “infilzate” con chiodi di garofano, aggiungere piccole stecche di cannella legate con un nastrino rosso o oro, ed in fine posizionare al centro una bella candela dalle dimensioni adeguate, possibilmente rossa e non stretta e lunga, ma cilindrica con un diametro di almeno 10 centimetri.

Il fuoco della candela tenderà a mantenere le persone raccolte, come intorno ad un moderno focolare, la luce morbida e calda allenterà le tensioni, così come i profumi emanati dal nostro delizioso cerchio di rami e spezie: il profumo degli oli essenziali di arancia e pino, quello dei chiodi di garofano e della cannella, vi inebrieranno e vi daranno allegria, scalderanno il cuore e doneranno un’avvolgente sensazione di “casa”, aiutando ad allentare lo stress accumulato con i preparativi o per le domande insidiose di qualche parente un po’ impiccione o dispettoso.

Le materie prime consigliate infatti, e le loro essenze, hanno proprietà tonificanti ed energizzanti, contrastano la stanchezza mentale, la sonnolenza, sono corroboranti ed infondono una piacevole sensazione di benessere ed energia essendo al tempo stesso calmanti e anti stress.

 

 

Non resta quindi che augurare a tutti buon lavoro, con allegria e creatività, e buone feste.

Arch.E.Consuelo Caputo

C.F. CPTMCN67M59D969Z

P.IVA. 07697861008

sede legale:

Via Bevagna 53

00191 - Roma

contatti

cell. 3473382580

tel. 06 83760250 - fax 06 62284999

info@spaziovitale-fengshui.com